Mons. D'Ercole assolto per non aver commesso il fatto   versione testuale

la decisione del giudice Gargarella


Il giudice Giuseppe Romano Gargarella ha assolto pochi minuti fa il vescovo ausiliare dell’Aquila Giovanni D’Ercole dall’accusa di rivelazione di segreti inerenti a un procedimento penale. Un’assoluzione con formula piena. Il vescovo D'ercole era stato indagato nell'ambito di un'inchiesta sull'utilizzo dei fondi per il sociale destinati alle zone terremotate.  “Continuerò a lavorare per L'Aquila che oramai considero la mia città e per tutti gli aquilani così come ho sempre fatto anche in questi mesi sicuramente difficili per me”, ha dichiarato mons. D'Ercole all'uscita dal tribunale dell'Aquila. 
 
stampa paginasegnala paginacondividi